0
Cos’è il talento: intervista a Vladi Finotto
vladi-finotto-iceberg

Buongiorno Vladi, piacere di conoscerti e grazie per aver accettato il nostro invito ad intervenire ad Iceberg: il nuovo evento di Pillole di Futuro dedicato al talento.

Ecco qualche domanda sul tema del talento.

Cos’è per te il talento?

Talento è una parola con cui ho un rapporto difficile. Può suonare come una condanna o una consolazione. Una condanna per coloro i quali credono di non averne o a cui viene fatto credere che i talenti sono naturali e si possiedono dalla nascita. Una consolazione per i mediocri: troveranno sempre qualcuno a vendere loro ricette facili, convincerli che sono comunque speciali, pagando un corso in 10 comode rate.
Gli anglosassoni hanno una parola che mi piace di più: grit. È un misto tra passione e perseveranza. Non parlo di passione superficiale, di “credo di essere portato per il tennis”. Parlo di opportunità di sperimentare le cose e capire se interessano, se si è disposti a investirci ore, a entrare nelle nuance delle cose.

 

Riconoscere e valorizzare il proprio talento non è sempre facile: che consigli daresti ai tanti giovani che non sanno di averne uno?

In primis di sperimentare: soprattutto se si è giovani si ha tempo per esporsi a una molteplicità di stimoli e sbagliare è relativamente privo di conseguenze.
In seconda battuta, essere brutalmente onesti con se stessi. Ci interessa davvero qualcosa? Ci investiremmo ore e ore (le famose 10 mila) per diventare bravi?
Da ultimo, relativizzare le cose: non sempre è necessario essere i migliori. Spesso è sufficiente, e utilissimo, essere bravi. In che cosa siete bravi? In che cosa siete eccellenti? E i contesti in cui lavorate che cosa cercano? Eccellenza o buone prestazioni?

 

Qual è il giusto modo di porsi, per chi è chiamato a lavorare con chi sta cercando la propria strada o sta costruendo il proprio percorso, nei confronti del talento?

Incoraggiare, dare consigli e, soprattutto, dissuadere o evidenziare, in modo gentile ma inequivocabile, se è il caso di imboccare strade diverse.

 

 

0
Nessun commento